La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

sabato 29 marzo 2014

Il cambio dell'ora legale

Ogni anno per me il cambio dell'ora legale è una gioia: il bel tempo si avvicina! Anche se nei primi giorni mi alzerò di nuovo con il buio, presto  la luce guadagnerà tempo mattina e sera così potrò essere più attiva, perché al tramonto per me la giornata finisce e si smorza ogni velleità con il buio.

L'ora legale sancisce la definitiva entrata nella Primavera e mi fa pregustare i bagni al mare!!! Buona Primavera a tutti!!! 

domenica 23 marzo 2014

Ho un motivetto che...

a tutti sarà capitato di avere un motivetto nella testa, senza  riuscire a cavarselo dalla mente.
A me è capitato di SOGNARMELO e di continuare a sentire il ritornello continuamente anche dopo sveglia !!!  Non mi chiedo il significato... i sogni che ho fatto erano  ingarbugliati e strani, come il mal di testa che ho ancora, ma Donna Summer continua a cantare nella mia mente!!



E' stata la colonna sonora delle estati dei miei anni Ruggenti :) per curiosità ho guardato in Wikipedia per capire dove sia finita lei...
Ho visto che ha lavorato fino al 2008 quando è uscita dopo 17 anni con un nuovo album di cui potete sentire la canzone che gli da il titolo


All'età di 63 anni si è spenta per un cancro ai polmoni nel 2012. Donna Summer è stata un simbolo, ha spaziato tra rock, pop, disco e gospel ed ha ottenuto successo in tutte  le categorie e la sento ancora molto "moderna", mi fa ritornare ai miei bei tempi e sentire giovane almeno dentro :) . Ve la ricordate ??
 


Comunque ..
BUONA DOMENICA a tutti  ;)

venerdì 21 marzo 2014

Crassula Buddhas' Temple

Alla fiera di Primavera era impossibile che io non prendessi una piantina. La scelta è stata dura, mi son fermata nella bancarella delle piante grasse, così ad istinto ho scelto questa . La striscia identificativa ha scritto :  Crassula, Tempio di Budda, portafortuna, originaria del Sud Africa, fiorisce in Primavera, temperatura min. 5° ; si dice che averla in casa allontana le disgrazie. 
 
 
 
Con il primo giorno di Primavera in casa la mia orchidea ha schiuso il primo fiore.
 
 
 
Saranno coincidenze, ma queste due cose mi hanno regalato un soffio di allegria ... ;D
 

giovedì 20 marzo 2014

Festa della Primavera : fino a domenica 23 marzo

Nel cuore di Trieste, in viale XX Settembre c'è il mercato e la mostra delle piante e dei fiori di ogni genere, ci sono anche alberi di olivo e tante varietà di fiori. Ad accogliere il pubblico due testimonial d'eccezione: due enormi cavalli lipizzani rampanti di cartapesta e aiuole di viole. Orribili i cavalli, ma si guarda sempre per terra e nessuno si sofferma più di tanto... i fiori sono magnifici!
 
 
 
 
 
 

Buona Primavera a tutti!!!


lunedì 17 marzo 2014

Lo so...

Lo so manco da parecchi giorni dal blog. Ho il tempo di affacciarmi da qualcuno di voi, la mia vita sta correndo frenetica ed ancora con qualche intoppo, ma si va avanti.
Da alcuni giorni sento questa canzone alla tele e mi ha preso subito, tanto che sono andata a cercare le parole e le ho tradotte. E' un testo scacciapensieri, proprio come occorre a me in questo periodo.
Buona vita a tutti!!!



It might seem crazy what I’m about to say
Sunshine she’s here, you can take a break
I’m a hot air balloon that could go to space
With the air, like I don’t care baby by the way
 

Because I’m happy
Clap along if you feel like a room without a roof
Because I’m happy
Clap along if you feel like happiness is the truth
Because I’m happy
Clap along if you know what happiness is to you
Because I’m happy
Clap along if you feel like that’s what you wanna do

 

Here come bad news talking this and that, yeah,
Well, give me all you got, and don’t hold back, yeah,
Well, I should probably warn you I’ll be just fine, yeah,
No offense to you, don’t waste your time
Here’s why

Hey, come on

 (happy)
Bring me down
Can't nothing bring me down
My level's too high
Bring me down
Can't nothing bring me down
I said (let me tell you now)
Bring me down
Can't nothing bring me down
My level's too high
Bring me down
Can't nothing bring me down
I said


Potrebbe sembrare pazzesco quello che sto per dire
Luce del sole, lei è qui , puoi prenderti una pausa Sono una mongolfiera che potrebbe andare nello spazio con l'aria , come se non mi importasse di nulla
 
 Perché io sono felice
 Batti  le mani se ti senti come una stanza senza tetto
 Perché io sono felice
Batti le mani se ti senti che la felicità è la verità
 Perché io sono felice
 Batti le mani se sai cosa sia la felicità per te
 Perché io sono felice
 Batti le mani se senti come se questo è ciò che vuoi fare

 Arrivano cattive notizie parlando di questo e di quello, sì,
 Bene , dammi tutto quello che hai, e non tenere indietro , sì ,
 Bene, dovrei probabilmente avvertirti che  io starò bene , sì ,
 Senza offesa per te , non perdere il tuo  tempo
 Ecco perché

 Ehi, vieni
  ( felice)
Portami giù
Nulla mi può abbattere
 Il mio livello è troppo alto
 Portami giù
 Nulla mi può abbattere
 Ho detto ( lascia che te lo dica ora )
Portami giù
 Nulla mi può abbattere
 Il mio livello è troppo alto
 Portami giù
 Nulla mi può abbattere
 l’ho detto

sabato 8 marzo 2014

La mia festa delle donne!

Oggi a pranzo sono andata nella trattoria sotto casa con le “babete de rion” (le signore del rione) assidue frequentatrici del bar latteria sotto casa, amiche e buone vicine di casa, che si aiutano vicendevolmente se qualcuna ha bisogno di una mano, ma anche qualche semplice conoscente simpatizzante. Una specie di confraternita rionale di donne la cui età ha una media di 70 anni e nella cui compagnia io sono la più giovane. Eppure con loro mi diverto un sacco perché –come tutte le persone di una certa età- sanno divertirsi, scherzare, raccontar barzellette ed aneddoti succosi, gustano il cibo nostrano a tavola senza remore, nonché hanno una solidarietà senza ripensamenti e per me rappresentano un mondo che sta sparendo.

Per queste signore è imprescindibile festeggiare  “da Massimo” il giorno della donna ed a questo gruppo mi unisco sempre volentieri da quando mi hanno conosciuto come amica di M.  precedente titolare della trattoria, e quale presentatrice Stanhome, diventando la gran parte di loro mie clienti!

Ci si ritrova in latteria per l’aperitivo e poi si attraversa la strada per andare da Massimo, in totale siamo in 15. Iniziano a servirci. Bevande, antipasti, chi li vuole caldi gratinati o freddi, secondo: grigliata mista o frittura mista, contorno di verdura fresca,  dolce, caffè, ammazza caffè. Si mangia tra commenti, malintesi “cosa hai preso tu”, “ ma a te ancora non è arrivato?”, “come mai con quel piatto”, “quel piatto è mio” … confusione in allegria.  C’è un affettuoso riguardo per   una signora che ha subito un intervento ed è ancora provata: “cosa ti va di mangiare?”, “non sforzarti a mangiare se non ti va”, “prendi questo che è leggero”… Si ride, si scherza, si fanno battute, non tutte si “amano” alla follia, qualcuna è un'outsider, viene perché è cognata di una vicina e ci tiene a questi festeggiamenti. Così incontro non solo le mie coinquiline, le signore di fronte, le clienti, ma capita anche che qualche persona la conosca perché commessa in un negozio frequentato dagli anni ’70!  Un mondo!

Quando il pranzo è quasi finito,  c’è stato un momento di profonda commozione: una delle signore della compagnia  si è spenta un anno fa, ma ha lasciato ordine alla figlia di pagarci una bottiglia di vino fragola per la Festa della Donna, a cui lei non mancava mai per condividere ancora con noi la festa.  Della bottiglia ognuna di noi ha bevuto un po’ ed abbiamo brindato in suo onore con enorme commozione.

Ci siamo riprese con la consegna dei  regali. Dovete sapere che alcune delle signore raccolgono tutto l’anno  piccoli oggetti e li confezionano ben bene per distribuirli a questa festa con una piccola lotteria. Sono  piccoli oggetti riciclati,  gadget natalizi, collane ricevute e mai messe, piccoli portafogli o bustine, un servizio di tazzine da caffè mai usate, insomma, la fiera del riciclo. Ognuna  scarta il regalo con entusiasmo e riceve i complimenti e le battute delle amiche, immancabile il commento “oooh che bel” . Nessuna si lamenta, quel che viene viene e qualcuna anche lo cede se non è interessata.
Questi sono i regali che son capitati a me.


C’è poi la signora Ironia, che ogni anno compila  due biglietti a testa : il primo:”dicono di lei” il secondo “com’è in realtà”. I biglietti della prima serie vengono distribuiti a caso - non c'è alcuna relazione tra la persona ed il loro contenuto, è semplicemente un pretesto per farsi una risata- dopo di che a chiamata viene consegnato il secondo. Ecco i miei :


Alle 16.00 abbiamo lasciato il locale in una serie di saluti festosi, mentre la più anziana chiedeva cortesemente di essere accompagnata verso casa al braccio di una di noi.  

8 Marzo - Festa della Donna

Questa festa è molto contestata, da molti pure fraintesa. Per me bisogna festeggiarlo questo giorno, per ricordare a chi non ce la fa, o non sa farcela, a chi si è arresa a chi non sa che pesci pigliare, a chi è morta dentro e  non riesce più ad immaginare un futuro, che ogni donna deve a se stessa ed ai propri figli (sia femmine che maschi!)  l'ambizione e l'orgoglio del riscatto verso coloro che la voglio opprimere, brutalizzare, mortificare, sfruttare, usare.

Poco importa che alcuni fraintendano il significato di questa giornata considerandola alla stregua di un pretesto per gozzovigliare scimmiottando gli uomini, oppure accettare la strumentalizzazione, il consumismo.

Non girate schifate la faccia a questa festa solo perché il suo significato è stato snaturato: incominciate a dire le vostre ragioni ed a festeggiarla questa giornata, perché inutile fingere d'ignorare, è più facile ignorare o snobbare, che cambiare!

Ricordatevi che, SE VOGLIAMO CHE L'8 MARZO DURI 365 GIORNI SIAMO NOI CHE DOBBIAMO VOLERE IL CAMBIAMENTO E CAMBIARE PER PRIME ! 

Noi donne sappiamo le energie e le risorse che abbiamo per cambiare il mondo! Tiriamole fuori ANCHE PER NOI STESSE, per farci rispettare, per il bene del futuro delle nostre figlie!!!

Di rivoluzioni ne abbiamo fatte.   Come dice la mia amica "Sono una donna intelligente, ma vivo come una donna stupida!"  Ad una donna basta poco per andare avanti ed una donna meglio di un uomo sa reagire ed agire alle difficoltà della vita: facciamo di queste risorse la nostra ricchezza!  Per finalmente dar via al cambiamento, per un futuro migliore!

BUONA GIORNATA DELLA DONNA A TUTTI!!



sabato 1 marzo 2014

1° marzo

Avanti un altro mese, il terzo! E si realizza che il tempo vola, che la Primavera è ad un passo, anche se il tempo atmosferico lascia a desiderare, ma un certo cambiamento si percepisce nonostante la pioggia.
La luce avanza sul buio, allungando con mia somma gioia il giorno, perché il buio è deleterio per l'anima, anche se le giornate di sole mi lasciano addosso un certo stupore spaesato, per un panorama da troppo tempo dimenticato.
Le aspettative vengono a corroborare il cambiamento e la ricerca è favorita dalla speranza della bella stagione che si avvicina e del caldo che ritorna.
Buon Marzo !