La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

sabato 6 ottobre 2012

Finalmente sabato!

Ieri ho invitato alcune amiche ex colleghe d'ufficio ed abbiamo passato una serata allegra. Ho preparato una cenetta coi fiocchi e son soprattutto soddisfatta del dessert : la panna cotta! Non pensavo fosse così facile da farsi, per cui non ho mai preso in considerazione l'idea di cucinarla.  Ma mi è riuscita proprio bene anche a detta di mia figlia che ne è una golosa estimatrice.
 
Tutta la settimana è stata una preparazione all'evento : tra pulire, coordinare la spesa, cucinare. L'ansia si è fatta strada ed ho cambiato menù in corso d'opera ben 4 volte in tre giorni ;) poi quando ho preparato il piatto di portata, un arrotolato, sono trasecolata, pensavo fosse meno pesante. Fatto sta che avevo mille dubbi. Invece la sera il gusto era magnifico, i sapori del ripieno si erano magicamente amalgamti : ho disteso su un rettangolo di carne preparato dal macellaio, delle fettine di prosciutto, blede (foglie, non coste!) saltate in padella aglio ed olio, funghi e formaggio saporito, grattuggiato e mescolato al pan grattato che aderisca alle blede e non esca, ho arrotolato tutto, legato e prima fatto andare in padella poi al forno per 2 ore e mezza. 
 
All'assaggio non era così buono! E via a fare un folto numero di contorni per compensare.   Omelette spinaci e ricotta al forno con besciamella, purè (vero!) di patate del contadino, funghi, insalata, oltre ovviamente al dolce.
 
Le mie amiche hanno mangiato parcamente e là a vederle mi son detta : si,  sono tutte a dieta che caspita mi son agitata a preparare un pranzo per una comitiva!
 
Abbiamo comunque apprezzato il convivio e ci siamo divertite un sacco. Ho fatto anche la dimostrazione del top tool stanhome, che avevo un paio di pezzi da campionatura e li ho tenuti da parte per loro.
 
Abbiamo sorriso ai ricordi, agli aneddoti di anni passati assieme lavorando, crescendo, impazzendo dietro il nostro principale, compianto mentore!
 
Alla fine quando se ne sono andate ero talmente contenta della riuscita, che ho anche pulito cucina e soggiorno prima di andare a nanna ed oggi che son soddisfatta e rilassata, vorrei solo tornare a letto per riprendermi e non pensare a nulla!  
 
 

15 commenti:

Linda ha detto...

Finalmente sabato, mi associo!

La cenetta mi sembra deliziosa e io, che non sono a dieta, mi sarei spolverata tutto, anche le coste delle biede!

Ciao Renata bella, buona domenica!

Antonella ha detto...

Ciao Renata, che bella cenetta, bello il menù e bello il clima di quando ci si ritrova tra amiche, tra donne a parlare di tutto e di niente. Sono serate che alla fine ti lasciano ricaricata e il solo ricordarle ti fa star bene per parecchio tempo. Sono contenta per questa tua "cenetta" .
Buon fine settimana.
Antonella

Soleil / Mamma Oggi Lavora ha detto...

Renata, siine certa: avrei spazzolato senza ritegno la tua buona cenetta e poi mi sarei massacrata di addominali la settimana successiva (ah golosità tremenda)
Felice davvero che la rimpatriata con le amiche sia stata dolce! Ciao bella

Miss Pansy ha detto...

Renata, il tuo rotolo mi incuriosisce molto molto molto :)))
Deve esser stato delizioso! Comunque anche a me capita con tutti i piatti ripieni, che siano di pasta o di carne o anche le torte salate: dopo qualche ora (in genere 6/7 o anche il giorno dopo) sono sempre più buoni!
Mi è capitato anche con una parmigiana poco tempo fa: mangiata subito era buona ma nella norma, il giorno dopo, quella rimasta era da leccarsi i baffi ;-)

Un abbraccio e buon fine settimana :*

Renata_ontanoverde ha detto...

Buon fine settimana a tutte voi, mie care ! ;)*

principessasulpisello.com ha detto...

ogni tanto, un po' di gioia ci vuole!

Renata_ontanoverde ha detto...

Si Marina, hai ragione : gioia e leggerezza per poter andare avanti!
Un abbraccio Renata

lella ha detto...

Uffa, che pizza la gente a dieta quando va a mangiare fuori o dagli amici! Anch'io sono sempre a dieta, ma se mangio invitata da qualcuno, mi pappo tutto per far onore alla cuoca!
Dovevi invitare me! ;-)

Renata_ontanoverde ha detto...

se abitassimo vicine ... ;D

Soffio ha detto...

belle immagini, ma si può anche agire con grande semplicità e spartana preparazione

katherine ha detto...

E' vero che c'è da lavorare e si vive anche con un po' di apprensione temendo di sbagliare qualcosa, ma una buona cenetta in compagnia di persone simpatiche è una gran bella cosa! Buona domenica!

Renata_ontanoverde ha detto...

Soffio : penso sia l'incalzare dell'età o l'insicurezza della situazione difficile che pone aspettativa ed ansia nella mia mente, per cui ogni cosa viene trattata con maggior importanza di quella che ha. Una dura battaglia.

Katherine : grazie e buona domenica a te!

leggerevolare ha detto...

bella la cena con le amiche... ti suggerisco come verdura le coste di bieta sbollentate e passate in forno con pane grattato e prezzemolo...

il purè vero non lo farò mai... non ho tempo!!!

quando lo fa mio papà a casa, facciamo festa... he he

Cosimo Piovasco di Rondò ha detto...

Sai che anche a me incuriosisce quel tuo rotolo ripieno?...
È vero che preparare cene per molti/e stanca, ma è anche una bella soddisfazione!
Bacioni, tuo
Cosimo

Renata_ontanoverde ha detto...

Leggerevolare : le biete coste non mi piacciono granché.

Cosimo : la ricetta l'ho data è molto semplice, provalo, il giorno dopo è ancora più saporito!