La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

domenica 20 maggio 2012

La rana

C'era una volta una rana, che intrappolata si trovo in un bacile d'acqua pulita e fresca e sebbene ancora sotto shock per esser stata trascinata via dal suo stagno natio, iniziò a constatare che non era male neanche la nuova sistemazione. L'acqua però iniziò a cambiare temperatura, non era più tanto fresca, ma stava diventando tiepida. La rana però constatò che la cosa era piacevole e rimase beata a godersi il nuovo posto.  Man mano che l'acqua diventava più calda, gradatamente, allo stesso modo la rana sentiva di intorpidirsi, i suoi balzi non erano più tanto forti, anzi aveva voglia di riposarsi e chiuse gli occhi. Tanto che alla fine quando l'acqua posta sul fuoco dal cuoco arrivò al bollore, la rana non si rese neanche conto e scivolò nel sonno eterno della morte.



Noi siamo come quella rana: abbiamo sopportato di tutto, stiamo sopportando di tutto ed ancora non ci ribelliamo, ancora non facciamo quel balzo fuori dalla pentola per salvarci la vita! Dobbiamo reagire, avere Fede nelle nostre capacità di uscire dal tunnel. Perchè NOI SIAMO GLI EROI !!!




Questa che vado a raccontarvi è la vera storia di Luigi delle Bicocche,
eroe contemporaneo a cui noi tutti dobbiamo la nostra libertà”

Piacere, Luigi delle Bicocche
Sotto il sole faccio il muratore e mi spacco le nocche.
Da giovane il mio mito era l'attore Dennis Hopper
Che in Easy Rider girava il mondo a bordo di un chopper
Invece io passo la notte in un bar karaoke,
se vuoi mi trovi lì, tentato dal videopoker
ma il conto langue e quella macchina vuole il mio sangue
..un soggetto perfetto per Bram Stroker
Tu che ne sai della vita degli operai
Io stringo sulle spese e goodbye macellai
Non ho salvadanai, da sceicco del Dubai
E mi verrebbe da devolvere l'otto per mille a SNAI
Io sono pane per gli usurai ma li respingo
Non faccio l' Al Pacino, non mi faccio di pacinko
Non gratto, non vinco, non trinco/ nelle sale bingo/
Man mano mi convinco/ che io

sono un eroe, perché lotto tutte le ore. Sono un eroe perché combatto per la pensione
Sono un eroe perché proteggo i miei cari dalle mani dei sicari dei cravattari
Sono un eroe perché sopravvivo al mestiere. Sono un eroe straordinario tutte le sere
Sono un eroe e te lo faccio vedere. Ti mostrerò cosa so fare col mio super potere

Stipendio dimezzato o vengo licenziato
A qualunque età io sono già fuori mercato
…fossi un ex SS novantatreenne lavorerei nello studio del mio avvocato
invece torno a casa distrutto la sera, bocca impastata
come calcestruzzo in una betoniera
io sono al verde vado in bianco ed il mio conto è in rosso
quindi posso rimanere fedele alla mia bandiera
su, vai, a vedere nella galera, quanti precari, sono passati a malaffari
quando t'affami, ti fai, nemici vari, se non ti chiami Savoia, scorda i domiciliari
finisci nelle mani di strozzini, ti cibi, di ciò che trovi se ti ostini a frugare cestini
..ne' l'Uomo ragno ne' Rocky, ne' Rambo ne affini
farebbero ciò che faccio per i miei bambini, io sono un eroe.

Per far denaro ci sono più modi, potrei darmi alle frodi
E fottermi i soldi dei morti come un banchiere a Lodi
C'è chi ha mollato il conservatorio per Montecitorio
Lì i pianisti sono più pagati di Adrien Brody
Io vado avanti e mi si offusca la mente
Sto per impazzire come dentro un call center
Vivo nella camera 237 ma non farò la mia famiglia a fette perché sono un eroe.
    

5 commenti:

Lella ha detto...

Hai ragione: stiamo sopportando di tutto ormai da tanti anni!

gattarandagia ha detto...

uffa, però com'è che la gggente si sveglia solo adesso che si sta cercando di rimettere in ordine le cose (d'accordo, aspettiamo tutti di vedere che fine abbiano fatto "equità e sviluppo" nel programma di governo), mentre fino a ieri, mentre lo Stato andava allegramente a puttane nel senso letterale del termine, taceva e belava?
siamo al redde rationem, ma non ci siamo arrivati per caso o per due anni di governo Prodi!!!

Renata_ontanoverde ha detto...

Lella : la gente comune sopporta da sempre! Qualche volta ha fatto conquiste che poi le generazioni future hanno buttato al cesso!

Gatta : non mi sto a svegliare solo ora, mi fa rabbia la resistenza che fanno i politici a riforme più congrue specie per quanto riguarda i LORO privilegi ed il malgoverno generale e le condizioni a cui siamo arrivati. Non so da quanto mi leggi, ma ho sempre contestato il nano mascherato d'arcore.....

gattarandagia ha detto...

mi sono espressa male: non ti stavo criticando!
avevo presente le testate dei giornali Libero e Il Giornale, e le parole che echeggiano sulle bocche di chi non ha mai detto niente sinora ed adesso,appunto, si sveglia e scopre che la stanno colpendo nel portafoglio!

anche io sono scandalizzata dalla mancanza di "equità" che era pur presente nel programma di governo: ritengo che, quando si chiedono sacrifici (e se ne ha la responsabilità) sia criminale rimanere appiccicati ai propri privilegi.

Renata_ontanoverde ha detto...

Gatta : il fatto è che ora Monti vorrebbe colpire anche le tasche di chi il governo Berlusconi proteggeva e re-impinguava con i decreti pro-domo/ditta sue !