La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

domenica 8 luglio 2012

Omraam Mikhaël Aïvanhov


"Prendete l’abitudine di analizzarvi in modo da rendervi conto degli impedimenti e degli schermi che voi stessi vi create inconsciamente. Se, per esempio, vedete gli esercizi necessari al vostro avanzamento spirituale unicamente come degli obblighi faticosi, quegli esercizi non vi apporteranno nulla, poiché nell'eseguirli non avrete messo la vostra anima. Siate consapevoli di ciò che in voi si oppone a tutto quello che potrebbe aiutarvi.  In ogni momento della giornata, avete l’occasione di eseguire degli esercizi che vi libereranno. Non considerate questi esercizi come degli obblighi, bensì come dei mezzi per salvarvi! A poco a poco, inizierà a scorrere una nuova vita che armonizzerà e ristabilirà ogni cosa in voi. Smettete di erigere voi stessi degli sbarramenti sulla vostra strada considerando noiosi, pesanti e inutili gli esercizi che vi indico e che noi eseguiamo qui. Fateli con amore, con gioia, e ben presto non potrete più farne a meno."


Nessun commento: