La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

lunedì 11 febbraio 2013

Il Papa saluta e se ne va....

E' il secondo giorno dell'anno del Serpente e vedo in questo un "segno" positivo. Se un alto prelato scende dallo scranno vuol dire che proprio non ne può più e che si arrende con umiltà, passando la mano.
 
Spero per tutti che il prossimo sia una figura all'altezza dei suoi predecessori: un umano fine diplomatico come Papa Giovanni XXIII, un austero rivoluzionario innovatore come Paolo VI, un moderno difensore dei deboli come  Papa  Giovanni Paolo I, oppure un gigante carismatico  come Papa Giovanni Paolo II ?
 

10 commenti:

nellabrezza ha detto...

secondo me un padre non dovrebbe abbandonare i figli, se si sente in difficoltà.
sono sospettosa e come in tutte le cose del vaticano penso che chissà che giochi di potere ci saranno dietro.
cose che noi non sapremo mai, come mai abbiamo saputo in passato.
certo che è una cosa stupefacente, mai accaduta in 600 anni...

katherine ha detto...

Paolo sesto non mi è mai piaciuto e nemmeno quest'ultimo, forse perchè, istintivamente, ho sempre detestato i tedeschi per quanto hanno fatto durante la seconda guerra mondiale. Chissà, forse i tempi sono maturi per un papa nero, però a me piacerebbe molto un papa come Giovanni Paolo primo.

Renata_ontanoverde ha detto...

La vicenda si può leggere in due modi, Ele, 1) che Ratzinger si sia rotto e che voglia scansare gli intrighi politici, 2) che sia veramente malato con degenerazione arteriosclerosi che inficia l'efficienza e la lucidità mentale che ci vuole per mediare nel mondo e sopravvivere agli intrighi politici del Vaticano.


Katherine : Montini è stato un grande incompreso. Se pensi che ha introdotto la messa in italiano, che ha rovesciato l'altare perché il rito dell'Eucarestia fosse in faccia ai fedeli e non nascosto dal sacerdote. Che ha tolto di mezzo tantissimi segni di croce durante il rito, per renderlo più essenziale. Diciamo che ha portato Dio più vicino all'uomo.

Papa Luciani è quello che mi ha fatto tornare alla fede, quando ha detto "Dio è papà, più ancora è madre" completando l'opera di Paolo VI ha portato l'uomo a Dio....Ma non so se ci sarà uno come lui.

Ci vorrebbe Woytila!

No Papa nero spero proprio no, Nostradamus ha predetto che finirebbe il mondo: hai visto mai ;)

nellabrezza ha detto...

In queste ultime ore mi sono anche fatta una terza lettura: che lui sia sufficientemente ancora lucido da capire - cosa rara tra le persone di potere ed ancor più tra i papi - che è l'ora di lasciare il posto, il potere, per lasciare a qualcuno più forte o solo semplicemente più giovane la possibilità di fare, di rinnovare.
Oppure potrebbe esser stato costretto da ricatti..chi può dirlo? in ogni caso sarà sempre un segreto..come tutto ciò che attiene al potere, specie quello della Chiesa...Ieri un teologo diceva che è cambiato proprio tutto nella religione, che i fedeli dovranno trovare un'altra religiosità, perchè c'è troppo contrasto tra la religione e la loro vita reale...

Renata_ontanoverde ha detto...

Ele lo hanno detto stamattina, si parla di un'operazione al cuore e come lo vedi che si muove e cammina sembra molto impacciato, tipico di un "vecchio".
Penso più ad un umano rifiuto perché ha problemi e non se la sente di combattere oltre.

Censorina ha detto...

Questo Papa ha dovuto portare una pesante eredità, dato il carisma del suo predecessore. Io ho incominciato ad amarlo durante il suo viaggio in Turchia, quando manifestò una grande umiltà, sia accanto agli Ortodossi in pompa magna, sia durante la sua visita in moschea a piedi scalzi.
Ho letto anche qualche suo scritto e ne ho ricavato la sensazione di trovarmi di fronte a un grande.
Anche in queste sue dimissioni, in cui si carica sulle spalle la croce di non essere più Pontefice mentre è ancora in vita, si ravvisa una grande umiltà e amore per la Chiesa.
Paola

Renata_ontanoverde ha detto...

Su di lui non posso dire nulla, non lo conosco e non l'ho seguito... So che è una persona di enorme cultura, se lo hanno elevato al soglio pontificio dopo GPII deve avere carisma anche lui, ma non seguendolo non posso dare un parere.

Ammiro l'umiltà di ritirarsi, non ritenendosi all'altezza del compito.

Saray ha detto...

Chissà chi sarà il nuovo Papa. Intanto mi spiace tanto per Papa Benedetto, come cattolica sentivo di amarlo e pregavo per lui. Ora avrà tanto più tempo per pregare per la sua amata Chiesa e tutti noi. Buona serata cara :)

redcats ha detto...

Scusa , ma sotto l'apparente modernità Giovanni PaoloII era la quintessenza della conservazione!
L'unico innovatore è stato Giovanni XXIII e magari lo sarebbe stato Papa Luciani

Renata_ontanoverde ha detto...

Concordo MG, Giovanni Paolo II è stato per molti versi un conservatore (mentre Papa Luciani avrebbe sconvolto parecchie pentole), ma GPII ha fatto alcune cose rivoluzionarie ed impensabili per la rigida etichetta del Vaticano, come chiedere scusa ai martiri del cattolicesimo in America Latina ed agli Ebrei!

Giovanni XXIII concordo era innovatore, e Paolo VI completò l'opera!