La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

mercoledì 30 gennaio 2013

Schede elettorali nelle case di riposo

Ultimamente frequento una casa di riposo dove vado a trovare mia zia per farle un po' di compagnia.
Si parlava di elezioni. La realtà nella casa è di una trentina di persone di queste solo 5 sono esseri coscienti e pensanti, il resto è formato da uomini e donne che hanno perso di vista ogni realtà sia del quotidiano che della ragione. TUTTI CON POTERE DI VOTO! 
 
La vecchina vicina di letto della zia. La devono alzare alle 5.30 di mattina perché è iperattiva, ha 94 anni, di notte si siede sul letto ed immancabilmente fa cadere le cose della zia vagando non si sa se sveglia o nel sonno, durante il giorno vegeta in poltrona nella stanza ristoro altrimenti di notte combina ancora più guai. Cammina con l'aiuto delle inservienti e del figlio, che di pomeriggio la fa passeggiare avanti ed indietro nel corridoio. Come tutti gli esterni il figlio ieri le ha chiesto le "novità" della casa: come lo chiamo io con la zia "il rapporto nanna-pappa-cacca" ha la priorità, perché si sa, vecchi e piccini son tutti bambini.  Poi il tempo, come va fuori con la famiglia. Ma alle volte c'è qualche variante, ieri la distribuzione delle schede elettorali ai "nuovi" arrivati. Alla domanda del figlio "Mamma tu per chi voti", ha risposto convinta con veemenza "Per Berlusconi!!!" come cosa scontatissima, come se non ci fosse alternativa.
 
L'ultima rilevazione ISTAT a Trieste ha determinato in 21% lo share di anziani della città ed è di questi voti che io ho paura... oltre di quelli che hanno scritto "Noi vogliamo bene a Silvio".
 
Mi "consola" (?) il fatto che giornalmente, basta dia fiato alla bocca,  il Cavaliere mina la sua reputazione e porta avanti sfacciatamente le sue castronerie...
 
La mia domanda è : riuscirà il Popolo Italiano a seguire le orme della Veronica, e divorziare dal Silvio nazionale una volta per tutte ???
 
Sarebbe bellissimo poter divorziare dai politici corrotti ed imbelli ed esser risarciti per i danni che hanno fatto ! Ah, da tanto che riccore nella mia mente una parola : "Utopia"!!  

9 commenti:

principessasulpisello.com ha detto...

Ti confesso che anch'io sono preoccupata: spero che gli italiani dimostrino di aver capito la lezione degli ultimi vent'anni.

Antonella ha detto...

M a a leggere in giro per blog sembra che il problema dell'Italia sia Silvio...non mi pare che "altrove" non ci sia corruzione, MPS sta insegnando! Il problema non è Silvio o qualsiesi altro, il problema a mio parere è che quando uno vince le elezioni è perchè qualcuno lo ha votato e chiunque esso sia va lasciato governare solo alla fine del mandato si può giudicare. In Italia il giudizio è sempre "preventivo" e mai nessuno riuscirà a concludere niente
Sarò altamente impopolare ma la penso così.
Ciao, buona giornata
Antonella

Shunrei ha detto...

Sai qual è il problema?
Che ci sono purtroppo tantissimi giovani/meno giovani che pur non avendo la "scusante" dell'età/malattia come la vecchina di cui parli... beh, (s)ragionano esattamente come lei. E come lei voteranno convinti una volta arrivati alle urne, nonostante qualsiasi emerita ca77ata possa aver sparato nel frattempo il "loro" Silviuccio... :(
Discorso peraltro valido anche per altri politici/schieramenti (scusate il pessimismo, ma io ormai "lì in mezzo" non ne vedo nessuno dei "buoni"): il problema è che molti votano sempre lo stesso simbolo come fosse una fede calcistica, indifferentemente dalle porcherie che possono aver fatto nel frattempo i candidati.

nellabrezza ha detto...

ventanni di televisioni accese sugli stessi tre canali a fargli propaganda come vedi hanno funzionato. ovunque erano sintonizzate su quei canali, ovunque, in ogni sala d'apetto, in ogni casa di casalinga annoiata, e in ogni casa di pensionati...

Renata_ontanoverde ha detto...

Il candidato che la vecchina ha scelto è tra i più esaltati: queste persone non hanno memoria degli avversari.

Concordo con Antonella a dire che non si salva nessuno, il deterrente di B. è che oltre al danno, calca la beffa prendendoci enormemente per il culo. Mentre gli altri dopo un po' stanno zitti, lui continua a negare l'evidenza...

edvige ha detto...

Beh se mandiamo a casa tutti i corrotti proprio tutti destra sinistra centro laterali ecc. penso che dovremmo iniziare una lista noi casalinghe, pensionate, lavoratrici precarie perchè altrimenti con chi cavolo fai un governo???? Bello sarebbe ma purtroppo utopia. Buona serata

Renata_ontanoverde ha detto...

Purtroppo, l'ho scritto ieri che troppe volte ricorre nella mia mente negli ultimi tempi la parola UTOPIA!

nellabrezza ha detto...

veramente non sono tutti uguali. la faccia tosta di dire un giorno una cosa ed il seguente un'altra ce l'ha avuta solo b. - e non una sola volta... una vera e propria presa per i fondelli, come il famoso "contrattone! con gli italiani... ma come si fa a non ricordare le tante stronzate che ha fatto questa persona? e come si fa a dire poi che "sono tutti uguali" ??? no, mi dispiace non sono tutti uguali. troppo semplice così

redcats ha detto...

Esempio illuminante dell'elettorato di Silvio!