La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

venerdì 13 febbraio 2015

Carta canta

dicevano i nostri vecchi... e villan dorme! 

Lo dice anche un esperto Vint Cerf di Google "dietro di noi un deserto digitale, un altro Medioevo. Se tenete ad una foto o ad un documento, stampateli!".

Facciamo i back-up dei nostri C:/ però dobbiamo pensare che una chiavetta, un CD o un DVD possono diventare illeggibili.

Com'è bello ritrovarsi tra le mani una foto, un libro per fermare un'emozione, un ricordo, una testimonianza... 
Ci pensavo l'altro giorno al fatto che in libreria ho i vecchi floppy disk : mi son resa conto che ormai posso gettarli perché  non riuscirò a leggerli più, non avendo un PC compatibile per visionarli. 

Lo stesso accade per i libri. Una persona mi ha detto, cosa fai di tutti questi libri, ora i libri puoi buttarli, sono anacronistici, che tanto hai tutto in internet. Ma se internet un giorno o l'altro non sarà accessibile, come potrò sostituirli?? 

Quindi mi tengo stretta la "carta" e continuo a fermare le mie idee "nero su bianco".... 

Anche perché la "carta" ha un fascino particolare, uno struggente ed infinito rapporto non solo con la vista, ma il tatto e l'odorato, sono costantemente coinvolti e la lettura resta sempre un immergersi magico in un mondo speciale.  

 

13 commenti:

carmen ha detto...

Hai ragione, gli e book sono comodi, ma un libro vero è tutta un'altra cosa!
Buon w.end
Carmen

redcats ha detto...

perfettamente d'accordo con te!!

nonno enio ha detto...

il profumo del libro nuovo che sto leggendo non è neanche lontanamente paragonabile a quello di nessun ebook... pensa che nella mia biblioteca gli ebook li prestano alla stregua di un libro, ma hanno poche richieste....

pontos pontos ha detto...

Ciao! Ottimi spunti! Sai che me lo chiedo spesso, anche il blog è puramente informatico, quel giorno che blogspot chiude i battenti non ne rimarrà nulla. Però per fortuna i libri sono quasi immortali :D

Un saluto :)

azzurrocielo ha detto...

pensavo che non sarebbe mai stata la stessa cosa, leggere un libro o un e-book. Ma sono affezionata al libro con il suo odore caratteristico di carta, ma anche all'e-reader perchè in poco spazio ho sempre tutti i libri con me.
un abbraccio
Annamaria

Fiordistella ha detto...

Smack :-)

Shunrei ha detto...

Per i floppy disk, le VHS o le musicassette posso anche essere d'accordo (in garage abbiamo tre scatoloni di videocassette... quando ormai sono anni e anni che l'ultimo videoregistratore si è rotto e non l'abbiamo più sostituito!!), ma per i libri... i libri no!
Non possono diventare anacronistici (l'unico strumento che serve per leggerli sono la nostra testa e i nostri occhi... non credo che queste cose "passeranno di moda" molto facilmente! ;) )... e secondo me non sono sostituibili da un file!

Giga ha detto...

Amo il vostro gatto, che guarda da sotto la coperta *** Mi piace leggere libri, ma solo con i fogli di carta. Saluti.

Saray ha detto...

Hai perfettamente ragione, poco tempo fa guardando le foto dei miei genitori e nonni ho pensato proprio a questo. Le foto in bianco e nero sono perfette. Tutti i filmini fatti alle mie figlie da piccole sono stati riversati su cd che già danno segni di stanchezza. Le foto a colori del mio matrimonio stanno sbiadendo, quelle di mia nonna da ragazza sono perfette... :( Se andiamo avanti così perderemo i ricordi a forza di fidarci della tecnologia. Buona serata cara ^_^

druidearyn ha detto...

La carta durerà di più ma i libri dagli anni 50 in poi hanno un collante che viene "mangiato" dal tempo e le pagina si ingialliscono e l'inchiostro scompare... concordo però che il fascino della carta è qualcosa di magico... ed è detto da un informatico come me

Marinz

keypaxx ha detto...

Difficile che internet possa scomparire. Di sicuro c'è che potrebbe evolversi in qualcosa di diverso, come avviene per buona parte della tecnologia entrata nel nostro quotidiano.
Un sorriso per il fine settimana.
^__^

principessasulpisello.com ha detto...

I libri non si buttano, mai! Sono d'accordo con te, in tutto. Purtroppo io non posso usare il cartaceo ma lo conservo comunque. baci

nellabrezza ha detto...

Eh proprio così. Ci pensavo da tempo...quando è apparso questo articolo. Ma non avrei il tempo e le risorse ora X trasferire persino le foto...ieri p. PA cui ho prestato il pc mi ha sollecitato a trasferire almeno su pe netta tutte le foto dei viaggi...proprio lui pensa un po'. Ma io ho risposto che tanto non importerà a nessuno di vederle ancora...