La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

martedì 29 maggio 2012

Ed anche maggio ...

.. se ne sta andando ! Il quinto mese dell'anno sta per finire e giugno si affaccia alle porte del nostro prossimo futuro.



Che dire?  E' stato un mese di metamorfosi, ancora non riesco ad adattarmi alla situazione, vivo in un  bisogno di andare avanti e la voglia, tantissima, di lasciar andare gl'impegni e ritirarmi a vita privata.
Ma non si può, gli eventi non lo permettono!



Così continuo ad arrabattarmi in cerca di una dimensione che possa essere sostenibile senza farmi prosciugare emotivamente, lo so che non è facile e che tutto ha un suo prezzo, ma a volte mi sembra di "sbattermi per due lire"!  Considero se non sia meglio rinunciare per avere maggior serenità mentale, più che finanziaria, ma è troppo presto per fare bilanci: un mese non basta per capirlo.



Ma "cumme amaro 'sto pane" ! Intendiamoci, non ho mai avuto paura di lavorare e tanto per tutta la mia vita, ma non l'ho mai fatto da "sola", ogni strada anche la più faticosa se condivisa con un "compagno" è meno pesante!

....e speriamo che passi presto!

4 commenti:

Maude Chardin ha detto...

In effetti un mese è un po' pochino per fare bilanci, ma se la situazione non ti fa stare bene forse è meglio che lasci perdere. La propria serenità viene prima di tutto.

edvige ha detto...

E' poco un mese però sai come la penso e ti dico in quest'altro mese cerca di padroneggiare la situazione dando il massimo ma salvando un pò di pausa anche per te e so che ne sei capace,
Ciao ci sentiamo presto via pc
un abbraccio

gattarandagia ha detto...

tieni duro.
i primi bilanci non sono mai positivi, datti tempo.
vorrei dirti che non sei sola, ci siamo noi, ci sono i tuoi figli e le amiche che sicuramente hai a Trieste, ma sono parole che lasciano il tempo che trovano, perché ciò che si vorrebbe, la persona che si vorrebbe non c'è, né ci può essere e tutto sembra da ricostruire e tanto pesante ...
dai, coraggio ...

Renata_ontanoverde ha detto...

Maude, Edvige, Gattarandagia, grazie per l'incoraggiamento!