La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

domenica 3 agosto 2014

Sagherada 2014

Ormai son dieci anni, che trasferitisi "su" in Carso, una coppia d'amici m'invita alla loro festa d'estate. 
La festa si svolge nel loro giardino, mentre sotto il portico allestiscono gli strumenti per la band. 
Il marito suonava da ragazzo in un complesso e negli anni '80 il complesso si è riunito di nuovo, anzi, i musicisti di Trieste hanno creato un movimento "Gli Anni Ruggenti", la cui manifestazione vede su di un palco l'avvicendarsi di complessi ricomposti che suonano la musica dei magici anni '70-'80.
Ovviamente a questa festa, la "Sagherada", affluiscono una cinquantina circa di questi musicisti con compagne e figli, ora anche con nipotini... 
La padrona di casa si occupa del buffet freddo, con contorni, ma anche torte salate e affettati vari, mentre il marito sovraintende la grigliata. Ognuno porta un suo contributo e nel tempo i padroni di casa si sono attrezzati con gazebi, tavolate e panche da sagra paesana,  torce e lanterne ed un bar semplice, ma ricco di birra, vino bianco e vino nero, acqua, bibite varie. 
Quest'anno, dato che hanno festeggiato il 60° compleanno della moglie in maggio, la festa -anche vista la imprevedibilità del tempo- ha visto meno partecipanti di quella degli altri anni,  per poterli ospitare in casa in caso di mal tempo. Ma ieri la luna è stata nostra compagna e le stelle brillavano sopra di noi, mentre cantavamo Battisti a squarciagola. 
Ma le performance sono varie, come vari sono i musicisti, che comprendono le vecchie, ma anche le nuove generazioni sostenute dai padri orgogliosi e l'avvicendarsi sul palco viene sottolineato da facezie e cortesi prese in giro. 
Ma il momento più atteso, prima dei dolci, è la lotteria! quando la padrona di casa estrae i numeri distribuiti tra i presenti e consegna ai vincitori estratti  alcuni regali, cose da poco, ma ambiti come fossero ricchi premi. Io ieri ho vinto il 1° premio delle donne, perché i regali sono di due generi, suddivisi tra donne e uomini. Ho vinto due parure di asciugamani per ospiti, carta d'Eritrea, e campioncini di crema saugella intima per la "secchezza"...:D, questo prodotto è stato inserito in tutti i premi femminili e  non vi dico le gustose gag fatte dalla padrona di casa e dagli astanti, quando invece delle mogli il premio veniva ritirato con gustoso umorismo dai mariti ... 
Una serata di musica, di cibo, di risate, di un reincontrarsi, di racconti di un anno trascorso, di gradevoli sorprese, di mangiate e di canto ... che apre il cuore e la mente! Grazie Gabry, grazie Enzo, siente formidabili! 
Vi pubblico un piccolo frammento di una edizione passata...




4 commenti:

stella dell'est ha detto...

Che bella festa,complimenti alla tua amica e alle tue foto.

Ale ha detto...

Sono contenta che ti distrai un po', buona domenica e buona festa.

Soffio ha detto...

Deve essere tutto molto bello

Soffio ha detto...

Deve essere tutto molto bello