La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)
Visualizzazione post con etichetta angeli. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta angeli. Mostra tutti i post

mercoledì 29 febbraio 2012

29 febbraio : anche il secondo mese è da archiviare!

Dopo tanti anni passati in ufficio mi rimane lo spirito ed il modus operandi dell'impiegata. Quindi, la fine mese è sempre un momento di bilanci, di verifiche, di controllo dei "sospesi", per ricalibrare gli obiettivi, riconfermare ciò che si è impostato e ripianificare tutto per introdurre altre urgenze se necessario. E' un chiarirsi le idee, a volte, presa da troppo entusiasmo, metto -per così dire- "troppa carne sul fuoco" e qualche pentola devo spegnerla in corso d'opera per non bruciare tutto ;D .

Stavo dicenco che il secondo mese dell'anno è andato. Una svolta c'è stata : è finita l'angoscia, l'ansia è andata in seconda linea. La mente si è acquietata e sia quel che sia, è  emersa una calma che non mi sarei aspettata in questo frangente, dato che l'indennità di disoccupazione è finita e son solo con la reversibile e qualche debito, mentre il portafoglio a volte sembra abbia la colite ;)

Ma -ripeto- qualcosa è avvenuto, al di sopra di ogni giustificazione: l'ho presa come una sfida con il futuro. Se pensa di atterrarmi si sbaglia di grosso! Mi reputo sufficientemente intelligente sia da saper affrontare le difficoltà che arriveranno, che per  trovare nuove strategie per superare il momento con l'aiuto del mio Angelo, che in tanti dolori e tante prove mi ha sorretto. Non sarei quella che sono, se non avessi imparato a chiamarLo ed ad ascoltarLo :D.

Vedo già qualcuno/a che scuote la testa con il dubbio e la frase "beata te che ci credi". Si, in effetti ho questa fortuna. Ma vi dirò che è una cosa a portata di tutti e che, stranamente, come quasi tutte le esperienze spirituali che ho fatto,  me le hanno insegnate dei laici e non i preti!  Ho l'abitudine di prendere il meglio, da diverse fonti ed elaborarlo per applicarlo nella vita. Tempo fa mi arrivò alle mani un libro sugli Angeli di Giuditta Dembech, tra le tante nozioni, trovai la meditazione che vi do di seguito, per me è stata importante come esperienza e provate anche voi. Si perde tempo in tante cavolate, questa volta provate a fare qualcosa per voi stessi.
Quando siete soli (chiudete il telefonino!) o di notte se vi svegliate mentre tutti dormono, sdraiati mettetevi in una posizione comoda. Concentratevi sul vostro respiro, in modo naturale, senza forzare espirazione o inspirazione. Dopo un paio di minuti iniziate a ripetere il mantra  SO-HAM meglio se lo potete recitare oltre che pensare, e concentratevi su questo, quando sentite di essere rilassati, immaginate di essere su di un prato erboso, in una notte stellata ed osservate il cielo. Scegliete una stella e fatela scendere  in un moto regolare e calmo fino a farla atterrare una decina di metri vicino a voi. La stella è una sfera luminosa, guardate bene dentro c'è una figura, andategli incontro ed abbracciatelo : quello che ne uscirà e vi verrà incontro ad abbracciarvi è il vostro Angelo! Se sentite un sentimento di pace ed estasi, cercate di assaporarlo e farlo durare quanto più possibile. E' un senso di Gioia Assoluta di benessere totale. L'Angelo è uno Spirito di Luce ed è Energia Pura. Non ha corpo, ma noi umani abbiamo bisogno di "rinchiuderlo" in un corpo per comprenderlo meglio e percepirne anche i connotati spirituali. Se riuscite a portare a termine la meditazione ed assaporare la Gioia Assoluta, potrete imparare a percepirlo nella sua vera essenza : sarà come essere abbracciati da una "bolla" enorme d' Energia.

Feci fare anche ai miei bambini questa meditazione, per curiosità.  I bambini si sà sono molto ricettivi senza pregiudizi : quando feci l'esperimento i miei  avevano 10 e 5 anni o giù di lì. Alla fine della meditazione,  quando dissi loro "abbracciate l'Angelo" spalancarono gli occhi ed il volto prima serio e concentrato si rilassò in un sorriso enorme, mentre -come fanno i bambini per l'eccitazione e la contentezza- sussultaro anche con il resto del corpo, talmente incontenibile era il sentimento di felicità che provarono.

E' un bel Dono se lo fate con i vostri bambini, chi li ha piccoli ! Ma fatelo anche a voi stessi.  Ad majora!

P.S. Ricordate che il vostro Angelo interviene ad aiutarvi SOLO SE LO CHIAMATE VOI! Gli Angeli non possono ingerire di loro iniziativa nelle vostre vite!