La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

sabato 28 novembre 2009

Bharata Natyam - Danza sacra Indiana

La danza sacra Indiana "Bharata Natyam" è una ricca antologia di storie, descritte dalla danzatrice con gesti, mimica, salti, posizioni yoga, volti a raccontare gesta di eroi guerrieri, ma anche le leggende degli dei del ricco olimpo Indiano, storie d'amore non corrisposto o a lieto fine. La preparazione delle danzatrici richiede ore. Ogni volta si tingono le mani ed i piedi che restano nudi durante l'esibizione, stringono i capelli in una lunga coda con un ciuffo di stoffa alla cima ed il capo è adornato di fiori freschi e preziosi gioielli, regalo di ricchi ammiratori. Più brava è la ballerina, più ricco è il suo guardaroba, i cui capi sono intessuti di seta e filo d'oro. Il loro seguito è enorme, perchè sono persone considerate sacre, dedicando la loro vita a questa preziosa e secolare forma di arte, la più antica dell'India che veniva danzata alle corti di marajah nel Sud dell'India, ma soprattutto formava parte essenziale delle cerimonie sacre nei templi Indiani. Nelle innumerevoli regioni che formano questo grandissimo paese, questa danza sacra ha innumerevoli variati che sono denominate : Chhau, Kathak, Kathakali, Koodiyattam, Kuchipudi, Manipuri, Mohiniattam, Odissi, Sattriya, a seconda del luogo in cui vengono ballate.




A Trieste un'estate sono arrivate due ballerine con un seguito di musici, cembalo, tamburi e fiati e si sono esibite in una serata calda e stellata nel teatrino all'aperto, allestito in un giardino della città vecchia. Suggestive nell'illuminazione scarsa delle stelle e delle candele con un solo riflettore hanno danzato con il sorriso tutta la sera. Prima della loro esibizione hanno acceso l'incenso alla statuetta di Krishna. Mirabile esempio di grazia, eleganza miste ad agilità inusitate, virtù acquisite in una vita di dedizione all'arte.





Eccole con il mio principale, che porta al collo la collana in trucioli di albero di sandalo, che designa nella festa l'uomo più autorevole. Notate lo scialle d'oro della ballerina più piccola e le collane e gli orecchini tutti tempestati di DIAMANTI VERI!





Ad ogni gesto corrisponde un significato attraverso il quale la ballerina comunica il racconto in una mimica totale, come spiega nel seguente video questa affascinante ballerina.







Nessun commento: