La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

domenica 28 aprile 2013

Libertà


La consapevolezza di POTER portare a conclusione un progetto qualsiasi e di poterlo fare con i tempi consoni a me stessa è stata la ri-conquista del momento.

Si, perché già ai tempi in cui facevo Vivation® mi è stata insegnata la regola “In qualsiasi modo tu lo stia facendo, lo fai perfettamente : è sufficiente la disponibilità”.  Nel mondo che ci impone standard inarrivabili o inadeguati a noi, modelli falsi di perfezione riescono facilmente a fuorviarci dalle aspettative, che mai corrispondono alla realtà.

Gli incontentabili! Che immancabilmente appena finito un progetto, restano con la sensazione di bocca amara e cercano subito un obiettivo nuovo a cui rivolgersi, ecco perché  abbiamo bisogno di maggior consapevolezza di ciò che stiamo facendo per  smettere di mettersi i bastoni fra le ruote e permettere che sia il proprio desiderio di benessere a risolvere la situazione.

In ogni progetto che affrontiamo il cuore (il fisico), l’anima (l’emotività), l’intelletto (la mente) e lo spirito (l’energia) collaborano alla realizzazione. Se un elemento prende il sopravvento abbiamo lo stress. Quando la mente pretende dal fisico un’azione esagerata, ne mina l’anima ed esaurisce l’energia. Se invece focalizziamo considerando tutte e quattro gli elementi, potremo affrontare i nostri progetti, anche nei gesti più semplici del quotidiano, con maggior efficienza e minor fatica.

Prolungare uno sforzo al di fuori della nostra possibilità porta ad un calo di energia, uno stress emotivo, la mente arranca frustrata ed il fisico risente la stanchezza considerando alla lunga l’attività faticosa, alienante o irrealizzabile. Mentre considerare le proprie forze dosando le energie, studiando un piano di realizzazione che porti anche a motivare e rendere felice la nostra esistenza, ci porta senza dubbio a realizzare molte più cose con soddisfazione, portando gioia anche nelle mansioni più noiose e pesanti.

Quindi per ogni cosa sediamoci e FOCALIZZIAMO quale sia l'approccio migliore, vagliando le opzioni a cui abbiamo accesso.

Quando vi rendete conto che potete affrontare ciò che avete davanti secondo il VOSTRO approccio, misurando la forza, l'emotività, il fisico e la mente, affrontate la vostra vita secondo le vostre forze, non secondo gli schemi imposti:  vi sentirete finalmente LIBERI di gestire la vostra vita e  percepirete la sensazione di aver sciolto catene ataviche che bloccavano in schemi rigidi la vostra anima che una GIOIA indescrivibile inonderà e tornerete alla vita. 

7 commenti:

sliced ha detto...

si però..tutto ciò presuppone grande controllo e conoscenza di se stessi..io sono ancora in alto mare..sull'apetto "controllo"..:)

Renata_ontanoverde ha detto...

No, niente controllo. Anzi abbandonando il controllo esasperato, ma agendo spontaneamente, tenendo conto delle proprie forze senza abusarne!

margherita ha detto...

Che difficile avere la consapevolezza di ciò che riusciamo davvero a fare o affrontare essendo sempre abituate a misurarci con le aspettative altrui, che ovviamente travalicano di molto le nostre capacità e soprattutto i nostri tempi. Però le parole che scrivi sono sagge, proverò a rifletterci su ^_^

katherine ha detto...

Giusto: ogni tanto bisogna chiudere gli occhi e non vedere cosa c'è da affrontare...una pausa ogni tanto permette di riposarsi, riflettere e tornare in pista con energie rinnovate.

Renata_ontanoverde ha detto...

Margherita, l'importante è esserci se non ce la facciamo dobbiamo cercare di restare il più sereni possibili, ed accettare prima di tutto noi stessi la nostra manchevolezza...

Katherine : concordo pienamente ! un bel re-sent mentale e via... :)

edvige ha detto...

Tesoro ottimo immagino che ti sia servito molto.Buona giornata

Renata_ontanoverde ha detto...

Si Edy, molto!