La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

venerdì 23 agosto 2013

Mamma, Mamma!!! La nave dei piratiiiiiii!!!


E' stato il grido di un bambino in autobus questa mattina, mentre andavo al mare. 
Vista da lontano sembra proprio una nave d'altra epoca, da Costa dei Barbari, se sul pennone  non svettasse la bandiera Italiana della Marina militare. Anche vista da vicino ha un suo fascino con il dritto di prua lungo e robusto e la polena in metallo che protegge il fasciame di prua della nave.


Si tratta della nave "Palinuro" un brigantino di costruzione francese acquistato nel 1951 dalla Marina Italiana per affiancarla al più maestoso veliero "Amerigo Vespucci", come scuola ufficiali.

(dal Piccolo di Trieste). 
La nave scuola Palinuro della Marina Militare da venerdì 23 agosto a martedì 27 agosto sarà ormeggiata al molo Bersaglieri del porto di Trieste. Sarà possibile salire a bordo e visitarla.
Partita da Taranto il 29 luglio per la campagna addestrativa degli allievi marescialli, dopo le tappe di Crotone, Cattaro (Montenegro) e Ortona la nave scuola a vela della Marina fa tappa a Trieste: già questo pomeriggio era ben visibile all’ormeggio in mezzo al golfo, a circa due miglia dalle rive.
Tra l’equipaggio anche quarantasette allievi marescialli che, appena completato il primo anno accademico presso la scuola sottufficiali di Taranto, stanno vivendo il loro «battesimo del mare» acquisendo i primi rudimenti di perizia marinaresca.
In quest'estate 2013 il Palinuro partecipa insieme al Wwf alla campagna di sensibilizzazione «il Mare deve vivere», e supporta la ricerca scientifica in sinergia con l’Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale di Trieste (Ogs) per uno screening del Mare Adriatico allo scopo di verificare eventuali presenze di micro alga potenzialmente tossica per i molluschi.
La nave sarà disponibile per le visite: venerdì 23 agosto dalle 17 alle 19 e dalle 21 alle 23; sabato 24 e domenica 25 dalle 15 alle 19 e dalle 21 alle 23; lunedì dalle 17 alle 19.


8 commenti:

Soffio ha detto...

questa non la sapevo, grazie

Renata_ontanoverde ha detto...

Neanch'io e ti devo dire che ho visto i marinai, con la vecchia divisa blù, le maglie a righe ed i cappelli con il pom-pom rosso... stavano entrando al Museo del Mare...8D

edvige ha detto...

E' bellissima veramente sembra una nave per bucanieri.
Ciaooo

Carola ha detto...

La Palinuro è bellissima ed ho avuto l'occasione di salirvi a bordo anche se mostrano al pubblico meno di quello che si vorrebbe vedere. Tutti gli anni parte la "Regata dei velieri sulla rotta dei Mille" ad aprile e la "regata dei velieri storici" a luglio. Avendo l'opportunità di trovarsi molto in alto rispetto ai velieri si può provare l'emozione di vederli partire, uno dietro l'altro, con tutti i marinai e le loro maglie coloratissime distesi sugli alberi in attesa di ricevere l'ordine di spiegare le vele, poichè fino a che si trovano dentro le acque portuali è vietato. Questo se c'è vento altrimenti niente marinai sugli alberi poichè filano con i motori. E' una bellissima emozione. Comunque ho sempre preferito il nostro orgoglio: l'Amerigo Vespucci. Grazie, per avermi dato l'opportunità di rivedere la Palinuro anche se solo in foto.

Ale ha detto...

Grazie per i tuoi consigli.
Bellissima la Palinuro, se riesco vado a fare qualche foto. Buon fine settimana, a presto.

carola ha detto...

Errata corrige: leggasi distesi sulle reti degli alberi....
Grazie

Renata_ontanoverde ha detto...

Vero Edy???

Prego Carola è un piacere

Ale vai che è uno spettacolo

Elio ha detto...

Ciao Renata, in un primo momento credevo che tu parlassi dell'Amerigo Vespucci, ma effettivamente le dimensioni sono più piccole. Non so se anche questa, come la sopra citata, abbia la base a Venezia. Un caro saluto.