La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

sabato 23 aprile 2016

23 aprile 1983


Come oggi era una giornata nuvolosa, piovve perfino un po' durante la messa. Poi le foto in Villa Ellerman ed il pranzo alla Boutique del Pesce, non ho mai mangiato tanto e così bene in tutto il resto della mia vita. 
Siamo scesi così assieme a braccetto per 27 anni, tu con l'immancabile sigaretta in mano e lo sguardo sornione, io con il sorriso. Son passati altri 6 anni che non ci sei più e le scale le scendo assieme ai nostri figli, spesso parlando di te, di come ci manchi.  

16 commenti:

margherita ha detto...

Ti abbraccio forte, sono ricordi che ci portano lontano

Sontyna ha detto...

Non oso nemmeno immaginare come ci si possa sentire...
Un abbraccio

Ale ha detto...

Come ti capisco.... e rimango sempre senza parole, perchè le ferite restano dentro anche se il tempo passa. Scrivimi se hai voglia, uno sfogo fa bene a volte.... Un abbraccio Renata.

RobbyRoby ha detto...

Un abbraccio.

Renata_ontanoverde ha detto...

Grazie mie care...
meno male che la mia forza sta proprio nel mio nome: Renata, riesco a recuperare in fretta...
e comunque in mio motto è sempre, tiriamo avanti..... ad majora!

Censorina ha detto...

Non sapevo. Grazie per questa condivisione. Eravate veramente belli.
Paola

nellabrezza ha detto...

che bella, che belli !! sembra ieri...? eppure quante cose sono successe... e quanto vuoto.

leggerevolare ha detto...

Io mi sono sposata invece il 23 giugno... ma non parlo più di questo.
Tu sei molto bella e felice. Bello vedere quello che trasmetti in questa foto...

katherine ha detto...

Noi ci siamo sposati il 3 maggio del 1980.
Mi dispiace molto che tuo marito non ci sia più. Immagino quanto grande sia il tuo dolore. Il tempo lenisce un po' la sofferenza, ma le ferite restano e la nostalgia assale all'improvviso quando si sfoglia un album di fotografie, si sente una certa canzone o, semplicemente, si posano gli occhi sui figli, frutto di quel grande amore.
Ti abbraccio!

Giga ha detto...

I ricordi sono belli, mi dispiace solo di avere da soli. Cordiali saluti.

*** ha detto...

mi sono commossa..si legge tanto amore.
un abbraccione

Mìgola ha detto...

Che belli che siete in questa foto! Un abbraccio grande, grandissimo!

annikalorenzi ha detto...

mi ero persa questo bel post.

che è malinconico eppure esprime tutta la tua voglia di vivere.

Quanto mancano le persone che mancano. E come siete belli!

Elio ha detto...

Ciao Renata, in un primo momento, vista la foto, credevo ad una ricorrenza festosa, ma poi leggendo ho capito che era il tuo modo di esprimere il dolore che avete ancora tu ed i tuoi figli. Certo che sono cose che non si possono dimenticare ma cercate di girarvi e provare a risalire le scale perché penso sia quello che lui desidera ancora oggi. Un amichevole abbraccio.

nonno enio ha detto...

i ricordi belli vanno tramandati... BRAVA

Carlo Volebele Vay ha detto...

Ho visto solo ora questo tuo post e non sapevo di questa tua gravissima perdita.In questa immagine eravate davvero bellissimi e ti sono vicino con un grande abbraccio anche da parte di mia moglie.