La mia fedele compagna

La mia fedele compagna
La vita non è un cammino semplice e lineare lungo il quale possiamo procedere liberamente e senza intoppi, ma piuttosto un intricato labirinto, attraverso il quale dobbiamo trovare la nostra strada, spesso smarriti e confusi, talvolta imprigionati in un vicolo cieco. Ma sempre, se abbiamo fede, si aprirà una porta forse non quella che ci saremmo aspettati, ma certamente quella che alla fine si rivelerà la migliore per noi (A. Cronin)

lunedì 7 dicembre 2009

In campagna




Alla partenza ho avuto una visione fantastica: la Bora ha spazzato le nubi ed il cielo era terso, per la rifrazione dell'aria il Monte Cavallo appariva enorme sullo sfondo del panorama dietro al Castello di Miramare. La neve che lo ricopriva per più della metà era tinta di un pallido rosa salmone. Man mano che mi avvicinavo invece la montagna appariva più piccola! Qui la vedete il giorno dopo fotografata da casa mia: la neve si era per la gran parte sciolta e rimaneva solo sulle pendici più alte.


Domenica mattina poi mi son goduta un'alba fantastica: il sole ha alzato pian piano una saracinesca di luce rossa incendiando il cielo ingombro di poche nubi fino a che la luce ha sostituito la notte smorzando via via il tono acceso del rosso.


Al solito, immergersi nella natura è un toccasana.

2 commenti:

Giusy ha detto...

Quanto bene può fare un bel panorama al nostro umore!!!

Renata_ontanoverde ha detto...

molto, ti avvicina a Dio.